MOMO Milano


È bella Piazza Minniti, incastonata tra lo skiline di Piazza Gae Aulenti e le foglie del bosco verticale che spuntano in lontananza, mantiene l’atmosfera rilassata di un vecchio borgo. Al numero cinque c’è MOMO. Volevamo creare un posto semplice, accogliente e genuino, che esprimesse i valori della convivialità e del buon umore. Speriamo di esserci riusciti!

L’abbiamo chiamato MOMO, come il romanzo di Michael Ende, il cui tema centrale è quello del tempo e della frenesia del vivere moderno, che nel suo progresso tecnologico e produttivo perde completamente di vista l’obiettivo della felicità delle persone e della qualità della vita.

Lo abbiamo pensato come un ponte tra l’Italia e il Senegal: una grande casa bianca, con mobili in legno recuperato, sgabelli ottenuti da secchi di zinco, i caleidoscopici tessuti wax appesi alle pareti ed un sacco di piante! In fondo al corridoio uno SHOP, così che ognuno possa portarsi a casa sua, un po’ di Senegal: profumatissimi tè, frutti selvatici, mieli, marmellate, caffè, tessuti wax, abbigliamento, borse, artigianato ed una galleria fotografica dei nostri momenti del cuore!
All’esterno una manciata di tavolini ricavati dai legni delle piroghe senegalesi che hanno sperimentato le acque dell’oceano: ci parlano della sua bellezza, ma anche del coraggio e della fatica dei pescatori che lo affrontano ogni giorno.

MOMO & DIAPPO: Il progetto e l’associazione

DIAPPO, un nome che in lingua wolof significa "darsi una mano", "mano nella mano", nasce nel 2010 come associazione di volontariato, iniziando a svolgere le attività più disparate: raccolta di abiti, giochi, materiale didattico, palloni, acquisto di riso, cioccolata, zucchero e medicinali per i bambini di strada.L’idea era semplicemente quella di poter regalare un sorriso, un momento di felicità e « dare una mano » ai bambini di un paese meraviglioso!

Con il passare degli anni le persone che ci hanno conosciuto e di conseguenza gli aiuti sono aumentati e, abbiamo sentito la necessità di unirci ufficialmente, affinché le nostre attività ed energie fossero incanalate in progetti più specifici e di maggior peso.
Con questa nuova ed ufficiale costituzione, il nostro obiettivo resta sempre lo stesso: agire direttamente sul territorio senegalese per la tutela dei diritti dei minori, contribuendo al miglioramento della condizione di vita dei talibè, gli allievi delle daara (scuole coraniche) che molto spesso vivono in una condizione di estremo disagio sociale e costretti a mendicare. Abbiamo registrato l’associazione sotto la guida di El Hadji, senegalese, che è il Presidente, perché riteniamo fondamentale agire rispettando e valorizzando le credenze locali, le tradizioni e i valori delle usanze. La sua conoscenza pratica della popolazione e del territorio è preziosa anche per capire sempre meglio le reali esigenze in cui mirare i nostri aiuti. L’associazione si proclama laica e rispetta ogni religione e tradizione, in quanto scelta individuale e imprescindibile di ogni uomo. DIAPPO Piazza Tito Minniti, 5 20159 Milano C.F. 97722370158

SARTORIA IN SENEGAL

Nel 2010 a Dakar, nasce la nostra sartoria, un progetto start-up autofinanziato, per dare un’opportunità lavorativa alla comunità locale e come mezzo per raccontarsi e favorire lo scambio tra culture diverse.
Produciamo e commercializziamo capi di abbigliamento e accessori in pregiato tessuto bazin (cotone damascato), rivolti per lo più alla popolazione locale e dal 2015 siamo impegnati in un bellissimo progetto: una capsule collection di abiti disegnata in Italia e realizzata da sarti senegalesi, da vendere in loco, ma anche a Milano, nello shop di Momo, per diffondere i principi etici di tutta l’iniziativa!